Sensorial Collection | Avery Dennison | LPM

Sensorial Collection

 

All'inizio dell'anno, la nostra Sensorial collection, un portfolio di prodotti per grafici che mirano a coinvolgere al meglio i sensi dei consumatori, ha vinto un prestigioso premio per il design.  

Il premio è stato assegnato da Graphis, un editore con base a New York impegnato nel presentare e promuovere il lavoro dei migliori talenti nei settori di graphic design, pubblicità, fotografia, arte e illustrazione. Abbiamo ricevuto il premio per uno dei sei design da noi commissionati a White Studio, uno studio di design specializzato in packaging con sede nella città portoghese di Porto.

Il nostro mandato per i grafici di White Studio era semplice: ideare cinque etichette utilizzando la nostra Sensorial Collection costituita da materiali dalla finitura unica ed esclusiva. L’obiettivo, comunque, era più complesso: ispirare i designer e i proprietari di marchi mostrando come la nuova Sensorial Collection, fosse in grado di risvegliare i sensi per creare sensazioni indimenticabili.

I materiali della Sensorial Collection sono concepiti per andare oltre il consueto, offrendo sensazioni che coinvolgono il tatto, l’olfatto e addirittura l’udito. Lo scopo di White Studio era quello di aumentare la consapevolezza delle nuove possibilità di utilizzo dei nostri materiali.

Eduardo Aires, fondatore di White Studio ha spiegato che: “Il nostro lavoro consisteva nell’inserire all’interno di colori, forme e immagini, idee ispirate alle emozioni scaturite dallo scontro tra mondi e culture diverse durante il XV secolo per creare dei design in grado di rappresentarle”.

Il design vincente e stata una busta ispirazionale contenente vari design per etichette di vini, liquori e birre artigianali, tra cui un design con un fiore bianco per un vino rosso, uno per l'etichetta di “Atacama Peppers” che mette in risalto la pelle di una lucertola, uno con un motivo minimalista per l'etichetta di un sake, un’etichetta variopinta per il rum che “cattura i colori e i profumi di Cuba e dei Caraibi” e infine un’etichetta per il gin che mostra un vigoroso marinaio.