Sustainability legislation | Avery Dennison | LPM
  • Legislazione sulla sostenibilità

    Legislazione alla base del packaging sostenibile

A livello globale, la legislazione relativa a etichette e packaging punta più che mai alla sostenibilità. Per rimanere sullo scaffale, è importante rimanere aggiornati e conformi.

 

 

Green Deal europeo

Il Green Deal europeo è il nuovo piano dell’Unione Europea per una crescita sostenibile. L’obiettivo è quello di raggiungere zero emissioni di gas a effetto serra entro il 2050. Uno dei principali cardini del Green Deal è il nuovo Circular Economy Action Plan, che annuncia iniziative per l’intero ciclo di vita dei prodotti. Il piano è rivolto alla progettazione dei prodotti, ai processi di economia circolare e al consumo sostenibile, e punta a garantire che le risorse impiegate siano mantenute nell’economia UE il più a lungo possibile.

Waste Framework Directive (WFD)

La direttiva quadro sui rifiuti è una misura di protezione ambientale che stabilisce come devono essere gestiti i rifiuti nell’ambito dell’UE. Mira a ridurre l’impatto ambientale dei rifiuti e a incoraggiare un uso efficiente delle risorse tramite il riutilizzo, il riciclo e altre forme di recupero.

Direttiva SUP (SIngle-Use Plastics, plastiche monouso)

A maggio 2018 la Commissione Europea ha adottato nuove regole in tutta l’UE che riguardano i 10 prodotti in plastica monouso più spesso ritrovati sulle spiagge e nei mari europei. La direttiva prevede una significativa riduzione dell’uso nazionale di contenitori in plastica per alimenti, pacchetti e involucri in plastica e contenitori in plastica per bevande. Contiene nuovi requisiti in termini di design quali tappi e coperchi fissati ai contenitori delle bevande e indica un obiettivo di raccolta delle bottiglie di plastica pari al 90%. I produttori sono chiamati a contribuire alla sensibilizzazione, alla pulizia, alla raccolta e al trattamento dei rifiuti.

Direttiva sul packaging e sui rifiuti del packaging (PPWD)

PPWD è una misura di armonizzazione dell’UE  che stabilisce norme comuni per consentire il libero scambio di imballaggi e merci imballate in tutta l’UE. L’obiettivo è quello di evitare ostacoli al commercio e ridurre l’impatto ambientale degli imballaggi. La Direttiva definisce i requisiti essenziali di design che il packaging deve soddisfare per godere della garanzia del libero movimento. Stabilisce inoltre gli obiettivi relativi alla quantità di packaging usati che deve essere riciclata o altrimenti recuperata in tutti gli Stati membri dell’UE. Le differenze nazionali nel recepimento hanno portato a diversi modi di attuare la PPWD. Ne deriva che vi è una notevole disparità nelle prestazioni di gestione dei rifiuti di imballaggio tra i 28 membri UE.