CPSIA | Avery Dennison | LPM

 

Cos’è CIPSIA?
Il Consumer Product Safety Improvement Act (CPSIA - Legge sul miglioramento della sicurezza dei beni di consumo) del 2008 è entrato in vigore ad agosto 2008.  Il congresso ha approvato questa legge in risposta alle crescenti preoccupazioni del pubblico relative alla sicurezza dei beni di consumo, in particolare i prodotti per i bambini, a seguito di numerosi e importanti richiami di giocattoli e altri prodotti provenienti dalla Cina.  Il CPSIA è la revisione più importante del Consumer Product Safety Act (CPSA - Legge sulla sicurezza dei beni di consumo) fin dalla sua introduzione all'inizio degli anni '70.  La U.S. Consumer Product Safety Commission (CPSC - Commissione per la sicurezza dei beni di consumo) degli Stati Uniti attua le leggi relative ai beni di consumo negliStati Uniti,che si applicano ai soggettistatunitensi.

Il CPSIA include disposizioni relative a piombo, ftalati, richiami e tracciamento dei prodotti, norme e standard sull'esecuzione dei test e sulla certificazione della sicurezza dei beni di consumo, pubblicità di giocattoli, un database pubblico dei decessi e degli infortuni provocati dai beni di consumo, sanzioni per violazioni, protezioni degli informatori e altri problemi.   La mancata conformità allo statuto o alle sue normative attuative può portare a gravi problemi di responsabilità dei prodotti, tra cui sanzioni civili, richiami e incoraggiamento a intentare cause.

Sono ancora in vigore i requisiti previsti dal CPSA originale e dalle leggi correlate (adesempio,la Federal Hazardous Substances Act (FHSA - Legge federale sulle sostanze pericolose), il Poison Prevention Packaging Act (PPPA - Legge sugli imballaggi per la prevenzione dei veleni) e il Labeling of Hazardous Art Materials Act (LHAMA - Legge sull'etichettatura dei materiali artistici pericolosi}.  Il CPSIA ha aggiunto dei requisiti di esecuzione di test e di certificazione per rafforzare l'implementazione di alcuni standard e dei requisiti previsti da queste leggi precedenti.

I fabbricanti (che comprendono gli importatori) devono capire bene in che modo ogni requisito della CPSC si applica ai loro prodotti.  Anche i fornitori di componenti di beni di consumo devono conoscere le leggi CPSC e le responsabilità che possono avere.  Anche se un fornitore non è direttamente soggetto a un requisito, potrebbe essere interessato nel caso in cui un consumatore richieda informazioni che ritiene necessarie per la propria conformità.

Il congresso ha incluso nel CPSIA date di implementazione aggressive ma la CPSC non aveva risorse di personale sufficienti per implementare la legislazione.  Questo ha portato a molta confusione, comprese numerose bozze inadatte di politiche e promemoria, ritardi nella trasformazione dei requisiti legislativi in regolamentazione, mancanza di chiarezza sulle date di entrata in vigore e numerose sospensioni dell'applicazione.

Le informazioni fornite dal governo sugli argomenti della sicurezza dei beni di consumo, compreso il CPSIA, sono disponibili sul sito internet della CPSC.


Test e certificazione

 

CPSIA §102

I fabbricanti dei prodotti per bambini soggetti a uno standard CPSC devono emettere un certificato di conformità basato su test di terzi eseguiti da un laboratorio di test indipendente accreditato.

I fabbricanti dei prodotti non per bambini soggetti a uno standard CPSC devono emettere un certificato basato su un test di ciascun prodotto o su un programma di test ragionevole.

  • CPSC ha deciso che i prodotti che necessitano di etichettatura ai sensi del Federal Hazardous Substances Act (FHSA) o di norme di etichettatura non necessitano di certificazione.
  • Sono necessari dei certificati generali di conformità per delle categorie speciali di prodotti che probabilmente non saranno prodotti di Avery Dennison (adesempio,ATV, biciclette, letti a castello, tappeti, fuochi d'artificio, tagliaerba e altri).

Ciascun certificato di conformità deve specificare:

  • il produttore o l'importatore che emette il certificato, qualsiasi eventuale terza parte che esegue il test sul certificato e qualsiasi terza parte da cui dipende il certificato, indicando nome, indirizzo e numero di telefono;
  • ciascuno standard, divieto ecc. applicabile;
  • la data e il luogo di fabbricazione del prodotto e la data e il luogo in cui è stato eseguito il test e
  • le informazioni di contatto della persona che conserva i registri dei test.

Disponibilità dei certificati

  • I certificati devono accompagnare ciascun prodotto o spedizione di prodotti relativi allo stesso certificato.
  • A ciascun distributore o rivenditore del prodotto è necessario fornire una copia del certificato.  La forma elettronica è accettabile, ma il certificato deve essere facilmente accessibile dalle informazioni sul prodotto.
  • Una copia del certificato deve essere presentata alla Commissione e alla Dogana su richiesta.

I fabbricati e gli etichettatori privati possono indicare sull'etichetta del prodotto: Soddisfa i requisiti di sicurezza di CPSC qualora il fabbricante o l'etichettatore abbiano soddisfatto i requisiti di certificazione.  Le normative specificano le dimensioni e il tipo di carattere sull'etichetta.


Programma di test ragionevole

 

Per i prodotti che non sono prodotti per bambini, ma sono soggetti a uno standard CPSC, i fabbricanti o gli importatori devono fornire una certificazione di conformità basata su un programma di test ragionevole. Un programma di test ragionevole fornisce un elevato grado di assicurazione che i beni di consumo coperti dal programma saranno conformi alle normative, ai divieti, agli standard o alle leggi applicabili.

Un elevato grado di assicurazione significa una dimostrazione basata su evidenze delle prestazioni costanti di un prodotto in termini di conformità in base alle conoscenze di un prodotto e della sua fabbricazione.

Un programma di test ragionevole deve contenere gli elementi seguenti:

  • Specifiche del prodotto, con una specifica separata per ciascun sito di fabbricazione.
  • Test di certificazione condotti su campioni del prodotto che sono identici al prodotto finito in tutti gli aspetti materiali.
  • Piano di test della produzione, contenente le descrizioni dei test da eseguire e la frequenza degli stessi.
  • Piano d'azione di rimedio, contenente le descrizioni delle fasi da intraprendere nel caso in cui un campione non superi i test.
  • Mantenimento dei registri correlati ai punti precedenti.


I materiali disponibili e le informazioni sono fornite su Avery Dennison ADvantage: Il sito Complete Compliance è solo a titolo informativo e non è pensato per fornire consulenza legale.


Etichette di tracciatura

 

CPSIA §103

Le disposizioni sulle etichette di tracciatura richiedono "segni distintivi" su tutti i prodotti per bambini e sulle relative confezioni.

Le etichette:

  • Devono permettere al fabbricante di verificare il luogo e la data di produzione, le informazioni sulla coorte (compresi lotto, numero di esecuzione o altra caratteristica identificativa) e qualsiasi altra informazione che, secondo il fabbricante, faciliti la determinazione dell'origine specifica del prodotto e
  • Devono permettere all'acquirente finale di verificare il fabbricante o l'etichettatore privato, il luogo e la data di produzione del prodotto e le informazioni sulla coorte (compresi lotto, numero di esecuzione o altra caratteristica identificativa).

Lo scopo del requisito di etichettatura è facilitare i richiami.  La CPSC non specifica alcun sistema o formato particolare per l'etichetta. I fabbricanti sono tenuti a esercitare un giudizio ragionevole nella decisione su quali informazioni possono essere contrassegnate sul prodotto e sulla confezione.

  • I simboli devono essere visibili, leggibili e devono poter ragionevolmente rimanere sul prodotto per tutta la sua durata.
  • L'aspettativa è che sia la confezione che il prodotto siano contrassegnati, a meno che ciò non sia fattibile.  Le circostanze in cui potrebbe non essere fattibile contrassegnare il prodotto in sé includono prodotti molto piccoli, singoli pezzi di un set, articoli venduti sfusi tramite distributori automatici, prodotti che sarebbero danneggiati dall'etichettatura, prodotti le cui superfici non possono essere contrassegnate in modo permanente e casi in cui un simbolo rovinerebbe l'estetica del prodotto.
  • Il fabbricante/importatore del prodotto per bambini è responsabile della conformità.

 

I materiali disponibili e le informazioni sono fornite su Avery Dennison ADvantage: Il sito Complete Compliance è solo a titolo informativo e non è pensato per fornire consulenza legale.

 


Altri requisiti dei giocattoli

 

CPSIA §105

SI occupa della pubblicità di giocattoli e giochi.  Per giochi o giocattoli che non devono contenere un'etichetta o una dichiarazione cautelativa riguardo ai pericoli di soffocamento, una pubblicità di questi prodotti che consente un mezzo diretto di acquisto o di ordine del prodotto deve contenere una dichiarazione cautelativa appropriata.

  • Quando la confezione di un prodotto richiede una dichiarazione cautelativa, la pubblicità del prodotto, compresi i siti Internet e i cataloghi, devono contenere la stessa dichiarazione cautelativa.
  • Esistono requisiti in merito alla disposizione, il tipo, la lingua, il colore e la posizione della dichiarazione.

Si noti che ai sensi dell'autorità del CPSA originale, la CPSC ha promulgato una serie di standard applicabili ai giocattoli.

I materiali disponibili e le informazioni sono fornite su Avery Dennison ADvantage: Il sito Complete Compliance è solo a titolo informativo e non è pensato per fornire consulenza legale.